direttore@collezionedeltalento-museodigitale.com

ANTONI TÀPIES: biografia ed opere

Museo di grafica e multipli d'autore, d'arte moderna e contemporanea

Antoni Tàpies: biografia

Nato a Barcellona il 13 dicembre 1923, Antoni Tàpies comincia a studiare legge a Barcellona, ma nel 1946 inizia a dedicarsi all’arte da autodidatta. Nel primo periodo di produzione le sue opere mostrarono l’influenza di autori quali Paul Klee e delle filosofie orientali. La prima esposizione arrivò nel 1948 presso il “Salo d’Octubre” di Barcellona. Collocandosi molto presto con il proprio stile nell’area dell’Informale con connotazione materica, materia della quale studia le qualità, utilizzando terra, detriti o altro. Nel 1950 a Barcellona tiene una personale, alla Galeries Laietanes, e a Pittsburgh al Carnegie International . Nello stesso anno riceve dal governo francese una borsa di studio per un soggiorno a Parigi. La prima personale negli Stati Uniti è del 1953, alla galleria di Martha Jackson a New York. L’attività espositiva nel nuovo continente continuerà per tutti gli anni cinquanta e sessanta, presso le maggiori gallerie degli Stati Uniti e contemporaneamente in Giappone e in Sudamerica. Nel 1973 Il Musée National d’Art Moderne di Parigi gli dedicò una retrospettiva, così come nel 1977 all’Albright-Knox Art Gallery di Buffalo, New York. Negli anni ottanta realizzò le sculture in ceramica e si dedicò alla scenografia. Nel 1993 rappresentò la Spagna alla Biennale di Venezia, ottenendo il Leone d’oro. Nel 1994-95 la Galerie Nationale du Jeu de Paume di Parigi e il Museo Guggenheim SoHo di New York organizzarono una retrospettiva delle opere di Tàpies a cui seguirà quella del 2000 al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid. Si spegne a Barcellona il 6 febbraio 2012.