direttore@collezionedeltalento-museodigitale.com

BERNARD AUBERTIN. Biografia e tour virtuale dell’opera “Dessin de feu”.

Museo di grafica e multipli d'autore, d'arte moderna e contemporanea

BERNARD AUBERTIN

Bernard Aubertin: biografia

Bernard Aubertin, nato nel 1934 a Fontenay-aux-Roses, compì gli studi artistici presso la Scuola Statale di Decorazione. La formazione proseguì da autodidatta, prendendo come riferimento il cubismo ed il futurismo. Nel 1958 iniziò la produzione delle sue tele monocrome, anche a seguito dell’incontro con Yves Klein.

L’intuizione del colore che ricorda il fuoco

L’artista utilizzò il colore rosso, inteso come fuoco ed energia, trasponendo attraverso il rosso, sulla tela, l’energia dell’anima, con una concezione della pittura metafisica. Realizzò i Tableaux Feu (quadri fuoco), Tableaux Clous, Tableaux Fil de Fer, Parcours d’Allumettes.

L’uso reale del fuoco nella creazione delle sue opere

A partire dagli anni ’60 Aubertin introduce il fuoco dentro l’opera, non come rappresentazione cromatica ma come elemento che agisce realmente e fisicamente con la materia. Nacquero così le composizioni astratte create usando fiammiferi, accesi per creare variazioni spontanee generate dal caso della fiamme. La natura distruttrice del fuoco diventa così creatrice. Dal 1962 Aubertin divenne membro del movimento internazionale Zero. La sua ricerca artistica si sviluppò tra gli anni ’80 e gli anni ’90 in performances in cui egli stesso darà alle fiamme oggetti. Dal 1990 visse e lavorò in Germania, fino alla morte avvenuta nel 2015.

Bernard Aubertin: opera “Dessin de feu” del 1974