direttore@collezionedeltalento-museodigitale.com

MARCO LODOLA. Biografia e tour virtuale dell’opera dell’artista.

Museo di grafica e multipli d'autore, d'arte moderna e contemporanea

MARCO LODOLA

Marco Lodola: biografia

Marco Lodola nasce a Dorno, in provincia di Pavia, il 4 aprile del 1955. Frequenta le Accademie di Belle Arti di Firenze e di Milano. Agli inizi degli anni ’80 si affianca al movimento del nuovo futurismo, supportato dal critico Renato Barilli. Ha unito l’arte visiva con altre forma d’arte, come la musica, il cinema e la letteratura. La sua produzione artistica è caratterizzata soprattutto dall’uso dei materiali plastici, che vengono sagomati e colorati con tinte acriliche. La sua ricerca artistica lo spinge ad inserire tubi luminosi nelle sue sculture di plexiglass, creando le sculture luminose. Dopo tale successo, Marco Lodola torna alla pittura tradizionale (sia smalti che olio) ed ai pennarelli su carta. I suoi temi più conosciuti sono la vespa, le pin-up ed il tema della danza. Ha partecipato alla 53° e 54° edizione della Biennale d’Arte di Venezia, l’ultimo con il progetto curato da Vittorio Sgarbi. Ha creato il manifesto per le Olimpiadi Invernali di Torino.

La passione per la musica

Marco Lodola ha sempre affermato la sua passione per la musica, passione che si evince in moltissime sue opere. Il suo grande sogno non è solamente quello di diventare un artista, ma un musicista. Infatti molteplici sono le sue collaborazioni con diversi musicisti. Ha realizzato la copertina dell’album “Gli Anni” degli 883, ha collaborato con Andrea Bocelli, i Timoria, Ron e Gianluca Grignani. Nel 2009 ha allestito a Milano, in piazza del Duomo, il Rock’n’Music Planet con venticinque sculture che rappresentano altrettanti personalità della musica contemporanea. Si è occupato inoltre della scenografia della settima edizione di X Factor, e per il film Ti presento un amico di Carlo Vanzina.

Le sue opere in musei nazionali ed internazionali.

Alcune sue opere sono esposte in importanti musei, come al Museo d’Arte di Gallarate, che custodisce l’opera dal titolo “Twist’n’ shout”; il Museo d’Arte Moderna di Bologna con l’opera “Twist” ed il Museu Brasileiro da Escultura Marilisa Rathsam di San Paolo del Brasile.

Marco Lodola: opere