direttore@collezionedeltalento-museodigitale.com

TOMMASO CASCELLA: biografia ed opere

Museo di grafica e multipli d'autore, d'arte moderna e contemporanea

Tommaso Cascella è nato a Roma il 10 luglio del 1951, figlio dello scultore Pietro e della pittrice Annamaria Cesarini Sforza.
Nella sua formazione artistica, è stato influenzato da artisti del calibro di: Mark Rathko, Osvaldo Licini, Alberto Giacometti e Paul Klee. La sua pittura è incline a una trasposizione tridimensionale, un tutt’uno con la sua scultura in bronzo. Le intense composizioni cromatiche di Cascella sono vere e proprie architetture costellate di simboli, che attraverso il senso della vista, sembra quasi che le si possano toccare. La sua prima mostra personale è del 1985 a Milano, presso la Galleria di Luigi De Ambrogi.  Successivamente viaggia in India e partecipa alla XXI Biennale di Gubbio. Nel 1995 è nominato “Accademico per la scultura” all’Accademia di San Luca e una sua opera bronzea viene collocata nel quartiere Tachikawa City di Tokyo. Partecipa alla XII Quadriennale di Roma e al Kaohsiung Museum of Fine Arts di Taiwan. Agli inizi del XXI secolo per Tommaso Cascella si susseguono numerosissime esposizioni personali in molte regioni d’Italia ma anche all’estero, come Svizzera, Germania, Slovacchia e Giappone. Molto importanti sono le mostre “Analogie del presente”, allestita al Danubiana Meulensteen Art Museum di Bratislava nel 2001, e la personale “Rosssso” alla Galleria Spirale Arte di Pietrasanta nel 2003. Nell’aprile del 2006 gli viene dedicata una mostra pubblica a Pietrasanta intitolata “Il Linguaggio dell’iride”. Nel 2007 partecipa a numerose mostre collettive a Roma, Todi, Bolzano, Pescara, e allestisce tre esposizioni personali: alla galleria Eventinove di Torino, alla Fondazione Ceramica Contemporanea d’autore di Deruta, al Museo Archeologico di Terni.